Ago 132012
 

Il Diavolo di Tufara è un rito propiziatorio legato all’arrivo della primavera. Si svolge a Tufara, un piccolissimo e accogliente paesino nella privincia di Campobasso al confine con la Puglie e la Campania.

Nel primo pomeriggio del martedì grasso cominciano cortei e sfilate di personaggi per le vie dele paese. Il più importante è sicuramente “il Diavolo” vestito da una pelle di capra e una maschera nera di cuoio. E’ accompagnato da altri personaggi, due che simboleggiano “la morte” vestiti di bianco e due “scudieri” che lo tengono incatenato. Si formano diverse squadre che girano per il paese dando via ad un rito che vede la morte con delle falci simulare il raccolto, seguito dal diavolo che si batte energicamente a terra trattenuto dagli scudieri. La pantomima finisce all’ombra del castello dove i giudici del tribunale del popolo dopo un processo condannano carnevale, un fantoccio di paglia, che poi viene scaraventato dalle mura del castello. Il diavolo lo raccoglie e dopo un altra corsa lo scaraventa nel dirupo ai piedi del paese.

il diavolodi tufara

 Posted by at 17:09